L’argentino, dopo avere segnato il gol del momentaneo vantaggio dell’Atalanta, fallisce il gol del pareggio

A metà circa del secondo tempo di Atalanta-Roma, uno dei protagonisti della gara, Maxi Moralez, commette quello che possiamo senza dubbio considerare il gol sbagliato più importante (anche se forse non il più clamoroso) della 12esima giornata di serie A. Se a San Siro, nella Scala del calcio, nell’appuntamento più importante, il derby della Madonnina, abbiamo assistito a due stecche piuttosto imbarazzanti (soprattuto per i due allenatori in panchina, che al posto dei loro giocatori avrebbero fatto, e non solo a suo tempo forse ancora oggi, decisamente meglio) una per parte, con l’interista Icardi che da solo è riuscito a tirare addosso al portiere rossonero in uscita e il Faraone El Shaarawy a scheggiare la traversa in un ripartenza altrettanto solitaria, è a Bergamo che si è consumato il “delitto” della settimana. Maxi Moralez, eroe di giornata fino a quel punto, avendo portato in vantaggio dopo pochi secondi l’Atalanta, nel secondo tempo si trova sul sinistro la palla per il due pari.

A metterlo in condizione di battere De Sanctis è Daniele De Rossi, uno che di errori ne commette pochi (forse Maxi Moralez non poteva credere a tanta fortuna?). Il giallorosso tenta un sombrero al limite della propria area di rigore, colpisce male la palla e innesca l’argentino che si trova in area di rigore all’altezza del dischetto per battere un calcio di rigore in movimento. La palla colpita male finisce a lato. Errore che pregiudica probabilmente il risultato, la Roma nel secondo tempo sembrava non averne più e difficilmente avrebbe rimediato al gol subito riportandosi in vantaggio. La Juventus a + 5 non avrebbe certo messo le mani sullo scudetto ma avrebbe cambiato qualche titolo dei giornali… Maxi Morales avrebbe segnato il (anzi i) gol più importante della sua carriera…e qualche scommettitore adesso si starabbe vantando in qualche bar dicendo “lo sapevo che l’Atalanta avrebbe pareggiato”.

 

CONDIVIDI