Sneijder, Del Piero e Totti con Gasperini, Conte e Luis Enrique

Prima giornata del campionato 2011-12. Il Corriere dello Sport lancia tre ipotesi per i nuovi mister che siedono su panchine molto importanti. Gasperini a Palermo lascia fuori Sneijder, pur consolando l’olandese e tranquillizzando tutti: “Ma segnerà tanto”. Conte scalda i tifosi chiedendo la bolgia nell’appena nato Juventus Stadium e si affida a Del Piero titolare. Luis Enrique rassicura sul Capitano: “Totti anche per me è un tipo speciale”.

La verifica della domenica presenta le seguenti situazioni. A Palermo l’Inter perde 4-3 in una gara dove succede di tutto, compresa la sostituzione di Zarate dopo appena mezzora per il ben più incisivo Sneijder, che si guadagna buoni voti in pagella ma che non evita il naufragio (e neanche quello di Gasperini, che interromperà ben presto la sua esperienza nerazzurra).

Del Piero è titolare contro il Parma, la Juve vince 4-1 e a ben guardare c’è già molto della stagione trionfale che faranno i bianconeri. Compreso il fatto che Alex, sostituito dal debuttante Vidal, avrà una parte molto minore rispetto al cileno che va subito in gol bucando Mirante e che risulterà imprescindibile per le alchimie  tattiche di Conte.

Totti è l’unico dei nostri eroi a stare in campo per tutti i 90 minuti, anzi 97 tenendo conto dei recuperi tra un tempo e l’altro. Ma vedendo l’esito di Roma-Cagliari, con clamorosa sconfitta dei giallorossi per 1-2, sarebbe stato meglio un’apparizione più in linea con quella di Sneijder e di Del Piero… In ogni caso, non sono loro le stelle né della giornata, né del campionato: per la serie, i pronostici estivi sono belli proprio per come vengono smentiti…

CONDIVIDI