Dopo le prime due tappe del Mondiale MXGP, il campione del Mondo Tony Cairoli è alla ricerca della perfetta condizione di forma. La sfida nella stagione 2015 con Villopoto lo vede impegnato in un difficile ed entusiasmante inseguimento del 9° titolo

Tony Cairoli, siciliano ventinovenne, è da sei anni consecutivi al vertice del Mondiale di Motocross MXGP. In totale fanno 8 titoli iridati, di cui l’ultimo vinto lo scorso anno in Brasile nella Classe Regina. Il suo obiettivo è quello di raggiungere Stefan Everts, con 10 titoli mondiali. Nella storia del motociclismo italiano, solo il bresciano Giacomo Agostini (15 titoli) e Valentino Rossi (9) hanno vinto più di lui.

Quest’anno Tony ha aperto il mondiale in Qatar con un 4° posto e in Thailandia è arrivato 3°. In classifica generale è ora al 2° posto, alle spalle del belga Clement Desalle, ad un punto da Nagl e a +9 dallo statunitense Villopoto.

Dopo la tappa iniziale in Qatar del Mondiale MXGP 2015, sopraffatto dalle incessanti domande dei media sull’atteso duello con Ryan Villopoto, Tony Cairoli #222 ha dichiarato: “Penso che quest’anno sarà quello dove posso essere al 100%. L’anno scorso credo di essere stato il più delle volte solo all’ 80%. Non credo che la gente mi stia vedendo veramente al limite delle mie possibilità”.

“Al Motocross delle Nazioni ho spinto molto ma sono stati giorni molto difficili. Nel Campionato Mondiale mi si vede spesso al limite. Penso che ci sia ancora del potenziale inespresso e sto lavorando per essere al top della forma per metà stagione, perchè quet’anno è iniziato tutto molto presto dopo l’infortunio al ginocchio al Motocross delle Nazioni che mi ha fatto perdere due mesi. Ora non sono ancora soddisfatto del mio recupero ma la mia velocità è migliorata di molto”.

Tony Cairoli ha vinto la seconda manche in Thailandia lo scorso fine settimana, conquistando così i suoi primi 25 punti della stagione. La sua corsa, dalla prima curva fino alla bandiera a scacchi, è stata la risposta alla velocità e alla posizione dominante di Ryan Villopoto dalla prima uscita a Nakhonchaisri.

Il risultato gli ha permesso di prendere parte alla sua prima cerimonia del podio dell’anno, dopo la quarta posizione sul circuito di Losail. Tony Cairoli è stoico: “Non mi interessa la vittoria: so che ho bisogno di essere nei primi cinque ogni fine settimana. Un sacco di piloti sono sempre più veloci ed è necessario fare delle buone partenze. Ho bisogno di concentrarmi di più su questo”.

Highlights MXGP of Thailand 2015 [VIDEO]

[jwplayer player=”2″ mediaid=”8485″]

Classifica MXGP 2015

1. Desalle 88 punti
2. Cairoli 79 punti
3. Nagl 78 punti
4. Villopoto 70 punti
5. Febvre 67 punti
6. Paulin 67 punti
7. Strijbos 55 punti
8. Bobryshev 45 punti
9. Waters 40 punti
10. Simpson 38 punti

CONDIVIDI