La parata di Ochoa su Neymar in Brasile Messico, ha ricordato la parata del secolo del portiere inglese Gordon Banks contro il Brasile a Messico 70

Neymar come Pelé. Questa volta però il paragone non è legato alle giocate del talento brasiliano, quanto ad una situazione di gioco (anzi due) che ricordano molto una famosa azione di Messico’70, con protagonisti Pelé per l’appunto e il grande portiere inglese Gordon Banks. Si gioca sotto una cappa di calore indescrivibile a Guadalajara. L’Inghilterra è campione del mondo in carica, il Brasile di Pelé (ma anche di Tostao, Jairzinho, Gerson, Carlos Alberto, Rivelinho, ecc.) è la nazionale favorita. Nel primo tempo la partita è ferma sullo 0 a 0, grazie a quella che è stata considerata la parata del secolo. Jairzinho dalla destra calibra un cross perfetto per la testa di Pelè: stacco imperioso e palla sulla destra di Banks. Il portiere inglese, grazie ad un tuffo prodigioso, riesce a deviare in angolo il pallone. Quarantaquattro anni dopo, il colpo di testa di Neymar sembra ricordare moltissimo quello di Pelé: in questo caso la palla non viene schiacciata per terra, ma la conclusione sta comunque per infilarsi a mezza altezza sulla destra del portiere. Il messicano Ochoa, il migliore in campo, riesce con un balzo altrettanto prodigioso a deviare il pallone proprio sulla linea di porta. Ochoa si ripete anche nel secondo tempo, riuscendo a tenere imbattuta la porta messicana e strappando uno 0 a 0 importante e inaspettato per la sua nazionale. Nel 1970, in realtà, nel secondo tempo Jairzinho riesce a battere Banks, regalando la vittoria ai verdeoro. Ma attenzione: se dovessimo incontrare i padroni di casa (magari in finale) Neymar potrebbe ripetersi con un’incornata pericolosa. Pelé l’aveva rifatto in finale, beffando Burnich e Albertosi. Ma noi ci fidiamo di più di Chiellini e Buffon…

CONDIVIDI