Un punteggio, quello del 2 a 1, che dimostra quanto siano equilibrate, ma ricche di emozioni ed avvincenti, molte partite di questo mondiale in Brasile

Su 22 partite dispute per ora nel mondiale, l’ultima, Uruguay Inghilterra, ha segnato l’ottavo 2 a 1 del torneo, più di un terzo dei risultati totali.  Il primo elemento che questa statistica fa balzare agli occhi è la grande quantità di partite equilibrate a cui abbiamo assistito (sotto questo aspetto bisogna far rientrare anche il 3 a 1 del Brasile contro la Croazia e il 3 a 1 del Cile sull’Australia, due partite in cui il terzo gol è stato messo a segno nei minuti di recupero). Squadre ben organizzate, anche se non blasonate, con delle belle individualità, hanno messo in difficoltà alcune big. Non solo, alla quasi totale assenza di formazioni materasso (a parte forse il solo Honduras), si è aggiunto il sorteggio, che ha messo di fronte, già nelle prime giornate nazionali che avrebbero potuto comodamente sfidarsi in un quarto di finale. Ne è un esempio il nostro girone con Inghilterra e Uruguay. A conferma di questo equilibrio vi è anche l’andamento di questo risultato. Argentina Bosnia, dove i sudamericani hanno dimostrato di dominare la gara, portandosi in vantaggio per due reti a zero, lasciando ai bosniaci qualche residua speranza negli ultimi minuti dopo il gol di Ibiševic, è stata sicuramente la partita meno equilibrata di queste otto. Mentre Colombia Costa d’Avorio, anche se ha visto i colombiani portarsi in vantaggio per due gol, è stata una vittoria estremamente sofferta per i sudamericani. Negli altri sei casi, per tre volte ci siamo trovati davanti a partite in cui chi passa in vantaggio per primo viene raggiunto mai poi vince la gara (Italia Inghilterra, Uruguay Inghilterra e Ghana Usa), mentre negli altri tre casi (Costa d’Avorio Giappone,  Ecuador Svizzera e Algeria Belgio) ci sono importanti rimonte, nonostante il grande caldo possa piegare le speranze di chi deve rincorrere. Per ora è un bel mondiale anche grazie a questo equilibrio (ovviamente con gol)…

CONDIVIDI