Sconfitti gli Spurs: Gomez e Salah trascinano la Fiorentina in Europa League

La Fiorentina è agli ottavi di finale di Europa League. Gli inglesi del Tottenham superati meritatamente per due reti a zero. Una partita che potrebbe essere paradigmatica per capire lo stato del calcio italiano in Europa e tra mille difficoltà quali sono le caratteristiche del calcio nostrano che potrebbero essere delle armi in più per risorgere fuori dai nostri sempre più stretti e insignificanti confini calcistici.

Il ritmo del Tottenham è decisamente più alto di quello viola. La differenza fra la Serie A e la Premier League è ancora più evidente in Europa League che in Champions, ma i viola hanno giocato un’ottima partita con grande intelligenza, dimostrando una volta di più che Montella è tra i tecnici giovani più bravi a questo punto non solo più in Italia. L’organizzazione difensiva della Fiorentina fa si che il grande ritmo inglese si infranga nella metacampo viola contro una difesa sempre ordinata, poche volte in apprensione e quando l’occasione lo richiede brava a stringere i denti. Grande pressing da parte del Tottenham, grande intensità, ma poca qualità. Una sola clamorosa palla gol per gli inglesi che, complice l’unica incertezza difensiva dei padroni di casa, superano la linea difensiva con Soldado solo davanti a Neto. Anziché tirare lo spagnolo dedicide di passare la palla al compagno Erikssen che aveva seguito l’azione. Il passaggio è corto, Neto, non fischiato dai suoi tifosi, è bravo e attento ad arrivare prima sulla palla.

Nella ripresa la superiorità tecnica della Fiorentina viene fuori, anche con il calare dell’intensità del Tottenham. Mario Gomez, che in ripartenza non commette lo stesso errore di Soldado nel primo tempo e poi Salah, sempre più beniamino della curva Fiesole, mettono ko gli inglesi con due reti più importanti che belle. L’intensità la si allena, la tecnica e l’organizzazione difensiva sono più difficili da insegnare. E non sempre i soldi fanno la differenza. Forse il calcio italiano ha trovato il modo per farsi rispettare in Europa?

CONDIVIDI