The Super Bikes were at Jerez on the weekend. Although I have been to that track many times but I have never ridden a  Superbike there

There seemed to be a little concern on Toms face before race one, It’s that time of the year, anything can happen even when things are looking good. I’ve been there and it is very stressful.

Race one got off to a pretty sketchy start and the first few laps were quite hectic, the front guys were riding hard and Baz was strong right from the start as was Silvain who took the lead early on.

Davide was riding above the bike or his limit, not sure which one but he went down again as did Lowes around the same. Marco seems to have got things sorted and was on the charge. I’ve got to say when he is at one with the Aprilia they are very hard to beat especially if it is a battle towards the end of the race.

I’m sure Aprilia would have liked to have seen Silvain do the double or they should have at least.

Baz’s crash was a silly one but hey shit happens and Chaz was his normal consistent self. I think that for Ducati the next round at Magny Cour can be better for them.

In the end it was Marco, Guintoli and Davies on the podium.

Race two was not as exciting or maybe I was just tired. The first two laps were pretty crazy but that’s quite normal and the crash for Giugliano in race one didn’t faze him in race two as he was going all out. Who knows where he would have ended up but for some reason there looked to be a problem with the bike and he ended up on the sidelines.

Maybe someone switched Tom and Baz’s bike because this time round it seemed Baz was the one to struggle and Tom was looking good again.  About mid race the battle with Laverty, Rea, Baz and Haslam was heating up but by this stage Marco was on the charge again finally passing his team mate and easing away for the win.

Although it would have been great for Silvain to do the double he still gained great points on Tom with Sykes rounding out the podium.

The 600 supersport was intense and I really like to watch Michael Van der Marc ride, he didn’t need to win but showed how strong he was to take the win and the championship. I’m sure Ronald from Ten Kate would be happy with the tenth World Champinship.

TB21

VERSIONE ITALIANA

I piloti di SuperBike erano a Jerez nel fine settimana. Ho guidato su quel tracciato molte volte ma mai con una Superbike

Sembrava di leggere un po’ di preoccupazione sul viso di Tom Sykes prima di gara 1. Siamo in quel periodo dell’anno dove, anche quando le cose stanno andando bene, tutto può succedere. Lo so è molto stressante.

Gara 1 è iniziata in modo controllato e i primi giri sono stati abbastanza intensi, i ragazzi davanti andavano forte e Batz guidava bene così come Silvain che ha preso la testa della corsa.

Davide Giuliano guidava la sua moto al limite ed è caduto così come è capitato poi Alex Lowesv.

Marco Melandri sembrava non avere nessun problema con la sua Aprilia è così andava alla carica. Ho già avuto modo di dire che quando Marco riesce ad essere una cosa sola con la sua moto è difficilissimo batterlo, soprattutto se si tratta di una battaglia verso la fine della corsa.

Sono certo che all’Aprilia avrebbero voluto vedere vedere la doppietta di Sylvain Guintoli, o così sarebbe dovuto accadere.

L’incidente di Batz è stato sciocco, ma può succedere e Chaz Davies ha mantenuto il suo standard. Penso che per la Ducati il prossimo round a Magny Cours sarà più agevole.

Alla fine sul podio sono saliti Marco, Guintoli e Davies.

Gara 2 non è stata così eccitante o forse io ero solo stanco. I primi due giri sono stati abbastanza pazzi, ma questo è normale e l’incidente che ha avuto Giuliano in gara 1 non lo ha condizionato in gara 2. Chissà dove sarebbe finito se non fosse uscito, ma per qualche ragione ha avuto un problema con la sua moto e così ha finito la gara.

Forse qualcuno ha acceso le moto di Tom e Batz, perché in gara 2 Batz lottava e anche Tom stava andando di nuovo bene. Quando era circa metà gara e la battaglia tra Laverty, Rea, Baz e Haslam si stava scaldando, Melandri ancora una volta ha sorpassato il suo compagno di squadra e si è avviato facilmente alla vittoria.

Certo per Silvain sarebbe stata meglio la doppietta ma comunque ha guadagnato punti su Tom Sykes con il podio.

La gara di 600 Supersport è stata molto intensa è mi piace molto veder guidare Michael Van der Marc, non aveva bisogno di vincere, ma ha mostrato quanto è forte a prendersi la vittoria e il campionato.

Sono sicuro che Ronald Ten Kate sarebbe contento del decimo mondiale vinto.

TB21

CONDIVIDI