Gonzalo Higuain e la pericolosa clausola rescissoria: sarà costretto a rimanere a Napoli in virtù di questa “catena” contrattuale?

La chiamano clausola rescissoria, ossia quella somma di denaro “accollata” al calciatore da parte di una società che, di fatto, ne decide in qualche modo il valore di mercato. Tuttavia, lo stesso calciatore potrebbe cambiare squadra solo se un altro club paga l’intera somma decisa dalla società di appartenenza senza nessun vincolo ulteriore (a patto che ci sia l’accordo con il giocatore stesso). In questo calcio, esistono casi limite di elementi che hanno un costo “monstre” che supera addirittura anche i 100 milioni di euro, somma che allontana in partenza la maggior parte dei club.

Nella speciale classifica dei giocatori, spicca il controvalore di “uscita” molto alto di Cristiano Ronaldo e Gareth Bale, rispettivamente attaccante e esterno offensivo del Real Madrid, valutati 1 miliardo di euro dal presidente Florentino Perez dentro i rispettivi contratti. Passando a costi più “ragionevoli”, si nota che Leo Messi, asso del Barcellona, il cui prezzo per portarlo fuori dalla Spagna è di “soli” 250 milioni di euro. Un costo esorbitante che non si discosta molto, ovviamente con le dovute proporzioni, da quello di Gonzalo Higuain “blindato”, in un certo senso, dal presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis che, per la sua vendita, chiede la bellezza di  94 milioni e 736mila euro, né un euro in più, né un euro in meno.

Il numero uno degli azzurri ha adottato la stesso piano con Edinson Cavani, per il quale il Paris Saint Germain, tre anni fa, tirò fuori la somma di 64 milioni di euro, corrispondente appunto della clausola rescissoria. Dunque, si prevedono non poche difficoltà per Higuain, secondo alcuni addetti ai lavori stanco e demotivato nel rimanere in una squadra che farà solo l’Europa League e con Maurizio Sarri allenatore al posto di Rafa Benitez.

Su di lui, è vigile l’occhio del Manchester City degli sceicchi, ma siamo sicuri che gli inglesi siano disposti a pagare l’intero costo del cartellino di un attaccante poco decisivo nell’ultima stagione e forse poco adatto nel disputare la Premier League? La cosa certa è che De Laurentiis non lo mollerà facilmente. In questo, sicuramente, il patron partenopeo si allinea ai più intransigenti presidenti europei tra cui quelli del Porto, del Siviglia e dell’Atletico Madrid.

TOP CLAUSOLE RESCISSORIE IN ESSERE

1 – Cristiano Ronaldo (R.Madrid) / Gareth Bale (R.Madrid) 1 miliardo di euro

2 – Leo Messi (Barcellona) 250 milioni di euro

3 – Neymar (Barcellona) 180 milioni di euro

4 – Gonzalo Higuain (Napoli) 95 milioni di euro

5 – Koke (A.Madrid) / Ryan Gauld (S.Lisbona) 60 milioni di euro

6 – Gabriel Barbosa (Santos) 50 milioni di euro

CONDIVIDI