Per il portiere dell’Udinese, straordinario nuovo protagonista della stagione, lunedì sera ci sarà la prova della verità: misurarsi con il suo idolo, Gigi Buffon. Che il primo gol della sua carriera lo prese proprio dalla Juventus…

Raramente un ragazzo ha avuto un esordio così folgorante come quello di Gigi Buffon. Una prestazione eccezionale contro il Milan di Baggio e Weah, come riesci a fare solo se sei minorenne e hai un coraggio e anche un’incoscienza non inferiore al tuo talento.

Scuffet si è affacciato alla serie A con meno rumore, ma lentamente non ha potuto esimersi dal conquistare il centro della scena, tanto da far parlare di possibile convocazione per i Mondiali. Anche se lo stesso Gigi, capitano della Nazionale, ha recentemente “candidato” i più “anziani” Perin e Bardi, a conferma che per il giovane Scuffet non tutto sarà facile e in discesa dopo i primi fantastici passi.

Scuffet come Buffon (e pure come Zoff), accomunati dall’enorme bravura in età giovanile e pure dalle due ff nel cognome?

Può essere, tenendo conto di quante prove convincenti abbia già nel suo carnet e di una freddezza davvero fuori dall’ordinario, dimostrata anche davanti a grandi palcoscenici come quello di San Siro. E lo sarà, magari, se riuscirà a superare Gigi contro la Juve, non solo nel presente ma anche nel passato.

Perché il portiere del Parma, il 26 novembre 1995, esattamente 7 giorni dopo i miracoli prodotti con il Milan, incassò il primo gol della sua vita su un colpo di testa di Ciro Ferrara, in una sfida al Tardini terminata 1-1. Dove lui non fu impegnato troppo, se non nello spaventare Vialli in uscita e nell’intercettare un gran sinistro di Del Piero, meritandosi i complimenti dello stesso Ferrara. Ovviamente, con la rete arrivarono già le prime critiche, quel tipico tentativo di buttare subito giù dal piedistallo il nuovo eroe. Colpevole di essere troppo giovane, di piazzamento non perfetto, di scelta di tempo non adeguata e tutto quell’armamentario di valutazioni che poi, quando diventi il più forte del mondo ti fai belle risate.  Vedendo il precedente, quasi quasi a Scuffet un gol farebbe pure piacere (ma chi fa Ciro Ferrara? Leonardo Bonucci? Giorgio Chiellini?)

CONDIVIDI