Ha due volti la difesa della Juventus vista nel match di Champions giocato a Monchengladbach

Quello sorridente di Stephen Lichtsteiner non è altro che il contraltare allo sguardo cupo di Giorgio Chiellini, che con un errore difensivo propizia il gol di Jhonson che mette paura alla Juve. Succede tutto nel primo tempo e fa tutto il reparto arretrato di Allegri. Prima disfa, con Chiellini che a difesa schierata rinvia come un calciatore di prima categoria, complice anche la postura sbagliata del corpo, poi fa e Lichtsteiner in una delle poche incursioni trova la rete al volo su assist geniale di Paul Pogba, che in Europa sembra essere (quasi) se stesso.

L’antefatto non è meno importante del fatto: Allegri sceglie una difesa a 4 lasciando fuori i due in condizioni fisiche migliori, Barzagli e Alex Sandro. Il primo entrerà a partita in corso per dare manforte ad una squadra rimasta in dieci, ma sarà la mossa della disperazione per abbassare ulteriormente il baricentro e rinunciare a qualsivoglia tentativo di contropiede. Il secondo no. La mossa vincente con il Toro non docet, evidentemente. Lichsteiner fa il Barzagli: esce poco dalla linea difensiva, contiene molto e spinge poche volte. L’Heatmap del reparto mostra invece due fulcri di palloni toccati nella posizione alta dei due centrali, Bonucci e Chiellini. Sono chiamati a fare gioco, ma lo fanno in maniera diversa. Bonucci lancia spesso e sbaglia ben 10 suggerimenti su 31 (quasi un passaggio su tre finisce agli avversari). Chiellini fa le cose semplici, probabilmente anche intimorito dall’errore commesso in apertura. Lo stesso calciatore livornese è quello dei 4 di difesa che corre di più (oltre 11 km), e salva in scivolata una palla che sarebbe stata destinata a gonfiare la rete subito dopo l’1-0.

Lo svizzero gioca di cuore. La battuta è banale ma rende l’idea. Mantiene la posizione, mostra una sapienza tattica quasi insperata ed esce da eroe della notte europa. Dall’altra parte Evra è il solito: giochicchia con Pogba quando attaccano e la cosa si rende interessante piuttosto spesso e in fase difensiva la partita scivola via con qualche sbavatura ma senza errori. La difesa ha due volti quindi: prima disfa, poi fa. Qualcuno recrimina per il rosso a Hernanes, ma se Chiellini non avesse consegnato al Borussia la palla del primo gol, magari…

CONDIVIDI