Assen Impression – Eng/Ita version

Assen is holds a place in my heart , winning my first World championship there in 2001 but also over the years it grew on me and even after the highs and lows it is one of my favorite places to race .

Now the track is a little different , i like the old and the new but back in the day it was a little more tricky to ride with the chamber of the track or the crown you could say.

 This year the racing was good in all classes and the championship looks to be strong, i was really impressed with Michael Van Der Mark in the 600 supersport , the ten Kate team are smart and been around a long time, there bikes are alwasys fast and it was Michael eho rode very strong and looked in total control, with a massive lead he could of slowed a little but he was in the grove and rode hard to the finish , bravo. In the Superbike class i was thinking Ducati might of spun the tables around and taken a win, the boys were fast but it was tricky conditions for the Q session and race day, Baz is growing stronger and he has Tom Skykes who i think he has grown and grew confidence from and took the pole.

Race one

started under patchy conditions but the boys went at it, the damp brought Giugliano chances of a race win to an end when he went down at speed unhurt. With Silvan out front riding hard and Sykes closing in, it was Tom who made a mistake and went off the track making it a dificult job ahead having repass Baz and Johhny Rea, but he did it and show his class once again but it was all to late as the race was stopped by Red flag, 1st Giuntoli, 2nd Sykes, 3rd Rea

Race 2

after some confusion a restart under full wet conditions happened and i think the right call was made. A few went down early and allthough Tom started at the front i dont think he was at one with his setup slipped back a little but riding knowing what he could do, Silvan was on a mission and riding hard and crashed out at the last chicane which is easy to do, it was a shame as it would have been good for him, this left Rea out front and he wasnt going to give up a win , there was plenty of action behind with Lowes holding onto 2nd and Davide rounding out the podium.

It was a pretty much standard Assen racing weekend, you never know about the weather, i never would look at the rader, just ride, i will be over to test the Ducati 1199 at Mugello on the 13th and cant wait, take it easy.

TB21

VERSIONE ITALIANA

Assen ha un posto speciale nel mio cuore, ho vinto qui il mio primo campionato mondiale nel 2001 e nonostante gli alti e bassi durante gli anni, questo circuito mi è sempre stato caro e posso dire che è una delle piste dove preferisco correre. Oggi il circuito è leggermente differente e a me piace sia in questa versione che in quella del passato anche se possiamo dire che la versione originale era più difficile da guidare.
Quest’anno le gare sono state avvincenti in tutte le classi, ed il campionato è sempre più interessante, sono rimasto veramente impressionato da Micheal Van Der Mark della Supersport 600, il Team Ten Kate è molto veloce come da tradizione, Micheal è andato fortissimo e in pieno controllo con un vantaggio enorme che gli avrebbe consentito di ridurre l’andatura ma essendo ispirato ha corso fortissimo fino alla fine…BRAVO!!
Per la classe Superbike pensavo che la Ducati avesse modo di conquistare una vittoria, i ragazzi sono stati veloci, ma durante le difficili condizioni delle qualifiche e della giornata di gara sia Baz che Tom sono cresciuti molto fino alla conquista della pole da parte di Tom.

Gara uno

E’ partita in condizioni di umido, l’umidità poteva dare a Giugliano una grande opportunità di vittoria ma è andato giù illeso. Con Silvan che ha acquisito un largo margine è stato Tom a compiere un errore facendo un dritto, rendendo difficile il recupero su Baz e Rea ma nonostante tutto è riuscito a riprenderli, a passarli mostrando a tutti per l’ennesima volta la sua classe…troppo tardi gara 1 è stata fermata dalla bandiera rossa.

Gara 2

Dopo un po’ di confusione si è resa necessaria una ripartenza e penso che l’interruzione di gara chiamata da Guintoli fosse giusta. Qualcuno è caduto subito e anche se Tom è partito davanti penso non fosse in grado di ottenere ottimi risultati a causa un setup errato sulle gomme. Silvan stava guidando forte ma è caduto all’ultima chicane, è stato un peccato perché si meritava un risultato migliore. Questi avvenimenti hanno lasciato da solo in testa Jhonny Rea e non voleva certo lasciarsi scappare una vittoria, c’è stata molta azione nelle retrovie con Lowes che conquista il secondo posto e Giuliano a completare il podio.
E’ stato un classico weekend di gara ad Assen dove non si hanno mai certezze sulle condizioni meteo, io non guardo mail al radar ma spalanco, sarò al Mugello il 13 Maggio per testare la nuova Ducati 1199 e non vedo l’ora! Take it easy!

TB21

Troy Bayliss 21

About Troy Bayliss

Pilota motociclistico australiano, campione mondiale Superbike nel 2001, 2006 e 2008. Oltre ad i successi nel mondiale superbike ha vinto una volta il campionato britannico Superbike nel 1999.

Comments are closed.