Serie A dal 2000 ai giorni nostri: gli aneddoti delle seconde giornate
Serie A dal 2000 ai giorni nostri: gli aneddoti delle seconde giornate è stato modificato: 2015-12-11 di Matteo Brancati

Sono passati 180’ nel campionato della massima serie e gli avvenimenti di un certo rilievo sono già conservati negli annali. Vediamo cosa è avvenuto dalle stagioni passate a quelle odierne

Gli inizi di stagione sono sempre caratterizzati da risultati insperati, gol straordinari e chicche d’altri tempi. Cosa sarà successo nei secondi 90’ del campionato italiano, dall’annata 2000/01 a quella giocata ieri sera? Scopriamolo insieme.

Stagione 2000/01 – Tardelli parte bene, Piacentini gela il Milan

La seconda giornata di un avvincente campionato, si apre con la novità Inter. Esonerato Marcello Lippi, a sorpresa viene chiamato Marco Tardelli sulla panchina nerazzurra che esordisce con un secco 3-1 rifilato al Napoli. L’altro avvenimento eclatante si verifica al “Dall’Ara”, teatro della sconfitta del Milan contro il Bologna. Il 2-1 finale è siglato da Giovanni Piacentini, 32 anni e soli 2 gol in carriera.

Stagione 2001/02 – Muzzi zittisce l’Olimpico, Chiesa fa 100 gol in A

Un gol al 92’ di Roberto Muzzi fa sognare l’Udinese che stoppa, all’Olimpico, i Campioni d’Italia della Roma, in rete con Damiano Tommasi. A Bergamo, la Juventus ringrazia per la seconda volta consecutiva i gemelli del gol Del Piero-Trezeguet, mentre il Milan annichilisce la Fiorentina con un pesante 5-2. Nel match del “Meazza” spicca la 100^ rete di Enrico Chiesa in Serie A e il primo gol rossonero per Filippo Inzaghi. Il Chievo, infine, continua nella sua favola.

Stagione 2002/03 – Il Modena sbanca il campo della Roma

Prime contestazioni dopo nemmeno 180’ di gioco a Roma, sponda giallorossa. Totti e compagni, infatti, perdono malamente tra le mura amiche contro il neo-promosso Modena per 2-1, facendo montare la protesta in seno alla tifoseria capitolina, già scossa dopo il ko di Bologna. Dopo le prime due giornate, Roma ultima a quota 0 punti. Per i canarini, invece, prima storica vittoria in Serie A dopo 38 anni di assenza.

Stagione 2003/04 – Marco Materazzi, difensore capocannoniere

Marco Materazzi è il capocannoniere nerazzurro dopo il gol di testa nella vittoria di Siena. L’ex Perugia, così, è il primo difensore a segnare due reti in altrettante partite nel torneo numero 72. Un altro centrale difensivo, Nicola Legrottaglie, con la Juventus infila la sua prima marcatura proprio contro la sua ex squadra: il Chievo Verona.

Stagione 2004/05 – Il Messina sorprende la Roma, Bonazzoli fa il Van Basten

La sorpresa della giornata si registra nel nuovissimo “San Filippo” di Messina, dove i peloritani abbattono le resistenze della Roma con un pirotecnico 4-3. Oltre al risultato, da far stropicciare gli occhi ai più incalliti,            questo match verrà ricordato per il cucchiaio di Zampagna, attaccante dei siciliani, autore di un gol straordinario e per la tripletta di Montella. La Lazio, invece, viene fermata sull’1-1 dalla Reggina, che deve ringraziare Emiliano Bonazzoli, capace di trasformarsi in Van Basten e a siglare l’1-1 finale con un tiro al volo che ricorda la rete del Cigno di Utrecht agli Europei del 1988. Toni segna a Milano contro l’Inter e inizia a non fermarsi più.

Stagione 2005/06 – Inter sconfitta a Palermo, Muntari manda in crisi la Roma

Corini, Terlizzi e Makinwa mandano al tappeto l’Inter nella trasferta di Palermo, per un risultato storico e, per certi versi, sorprendente. L’altro colpo di giornata lo mette a segno l’Udinese, che va a sbancare il campo della Roma con la marcatura di Sulley Muntari. Vieira, invece, a Empoli realizza la sua prima rete in Italia nella vittoria bianconera per 4-0.

Stagione 2006/07 – Flachi ferma l’Inter, la Lazio perde con il Palermo

I Campioni d’Italia dell’Inter, vincitrice d’ufficio dello Scudetto 2005/06 in seguito allo scandalo Calciopoli, vengono sgambettati dalla Sampdoria sull’1-1. Al doriano Flachi risponde l’autorete del suo compagno Bonanni, che incanala la gara verso il pareggio. Una doppietta dello scatenato Di Michele permette al Palermo di espugnare lo stadio della Lazio, mentre il Livorno fa sul il derby contro la Fiorentina.

Stagione 2007/08 – Trezeguet arriva quota 99 centri in A

Questa giornata sarà ricordata per la prodezza di Gigi Buffon in quel di Cagliari. Il portiere della Juventus (vincitrice 3-2), infatti, con un intervento da campione su Bianco, che pregustava la rete dopo un tiro a botta sicura da pochi metri, si traveste da Uomo Ragno. Sempre nell’incontro del “S.Elia”, Trezeguet fa 99 centri in bianconero. A “San Siro”, invece, Mutu zittisce i tifosi milanisti, siglando l’1-1 finale contro i rossoneri. Il Napoli ne fa 5 a Udine.

Stagione 2008/09 – Milan sconfitto a Genova, Miccoli abbatte la Roma

In maniera sorprendente, il Genoa sconfigge il Milan al termine di una gara dominata. Sculli e Milito, così, spengono le velleità del “Diavolo”, autore di una brutta prestazione. A Palermo, invece, si consuma l’altra sorpresa di giornata: i rosanero battono meritatamente la Roma, con la doppia marcatura di Miccoli e la rete di Cavani. Di Batista l’illusorio vantaggio giallorosso.

Stagione 2009/10 – Diego e Melo: la Juve vince a Roma, Inter poker nel derby

Il 29 agosto è il turno delle grandi firme, dei grandi gol e dei risultati rilevanti. La Juventus, con una prestazione superlativa, mette le cose in chiaro contro la Roma, andando a vincere 3-1 all’Olimpico. Nell’impianto capitolino brilla la stella di Diego (2 gol) e quella di Felipe Melo, neo acquisti bianconeri. In serata, il derby di Milano si conclude con un roboante 4-0 per l’Inter con le reti di T.Motta, Milito, Maicon e Stankovic. Milan al tappeto e in crisi di risultati.

Stagione 2010/11 – Il Cesena surclassa il Milan, Cagliari a forza 5 contro la Roma

Il Milan di Massimiliano Allegri, dopo l’ottimo esordio contro il Lecce, perde clamorosamente in quel di Cesena, contro i bianconeri appena promossi dalla B. Di Bogdani e Giaccherini le reti della storica vittoria romagnola, che oscurano il rigore fallito da Ibrahimovic. L’altra sorpresa della giornata, da far accapponare la pelle, è la netta battuta d’arresto della Roma contro il Cagliari. In Sardegna la valanga rossoblu è firmata da Conti, intervallata dal pari di De Rossi, Matri (doppietta), Acquafresca e Lazzari.

Stagione 2011/12 – Cavani rifila una tripletta al Milan, Genoa corsaro a Roma

L’edizione numero 110 del torneo di Serie A registra sorprese tra Napoli e Roma. I partenopei battono 3-1 il Milan con una gara superlativa. Ci pensa Cavani, con la sua prima tripletta azzurra, a rispondere al momentaneo vantaggio rossonero siglato Aquilani. All’Olimpico, invece, il Genoa affonda la Lazio per 2-1. Sculli illude i biancocelesti, ripresi e superati da Palacio e Kucka. Pari a reti inviolate tra Inter e Roma.

Stagione 2012/13 – Zeman batte l’Inter, Pazzini tris al Bologna

Al “Meazza” si sfidano l’Inter di Stramaccioni e la Roma di Zeman, in un match che regala emozioni. I giallorossi, forse protagonisti della migliore partita della stagione, zittiscono i tifosi nerazzurri con un secco 3-1 con le reti di Florenzi (al suo primo centro), Osvaldo e Marquinho. Di Cassano il provvisorio 1-1, in gol per la prima volta con la casacca dell’Inter. L’altra squadra di Milano, quella rossonera, deve ringraziare Pazzini, autore di una magnifica tripletta che stende il Bologna.

Stagione 2013/14 – Rossi-Gomez, nasce il nuovo attacco viola

Il calcio italiano ritrova Giuseppe Rossi che, con la sua Fiorentina, sigla una doppietta splendida contro il Genoa. Nella vittoria dei viola a “Marassi”, spiccano anche la prime due reti “italiane” di Mario Gomez, prelevato dal Bayern Monaco, mentre Gilardino firma la 160^ rete in Serie A della sua carriera.

Stagione 2014/15 – Inter e Milan spettacolo, gol e…vittorie

Le milanesi attirano l’attenzione di tutti grazia e due risultati incredibili. L’Inter si sbarazza del Sassuolo con un netto e tennistico 7-0, con Icardi protagonista. Il Milan, invece, espugna il “Tardini” di Parma con un vivace 5-4 che fa riscoprire il talento di Menez, in gol anche di tacco. Il Chievo, infine, sbanca Napoli con un gol di Maxi Lopez.

Stagione 2015/16 – Juventus ko anche a Roma, poker inedito in vetta

La Juventus, per la prima volta nella sua storia, perde le prime due giornate. Fatale il ko di Roma contro i giallorossi che valgono gli 0 punti in classifica. L’Udinese, che una settimana fa aveva battuto la “Vecchia Signora”, esordisce con una sconfitta nel nuovo stadio, mentre il Chievo ne fa 4 alla Lazio. Di Gaudio, del Carpi, segna la sua prima rete in Serie A comandata, al momento, da Chievo, Torino, Sassuolo, Inter e Palermo.

Matteo Brancati

About Matteo Brancati

Cerco di scrivere cose interessanti. Amo la tattica su un campo di calcio, ma non disdegno gli 0-1 in trasferta e le favole sportive "alternative"

Commentando accetti la nostra Privacy policy

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.